Due giorni a Polignano a mare

Due giorni a Polignano a mare

Print Friendly, PDF & Email

Due giorni a Polignano a mare in primavera

Se come me ed Alberto ami la Puglia, ora che comincia a percepirsi nell’aria la primavera, cerca di programmare un week pugliese e dedicare due giorni a Polignano a mare.

È una città che dista circa trenta km da Bari e quindi facilmente raggiungibile sia in auto che con altri mezzi da Bari. È uno dei tanti meravigliosi borghi della Puglia, ognuno con caratteristiche particolari che li contraddistinguono ed altre comuni. Ma la sua collocazione a strapiombo sul mare Adriatico rende FANTASTICO questo borgo tanto che molti registi hanno voluto girarvi scene dei loro film.

Come napoletana, amo le città di mare e ti invito con l’occasione a leggere l’articolo di Alberto su Napoli, per cui se Polignano a mare ha incantato me, incanterà anche te!

Trascorrendo due giorni a Polignano a mare, potrai percepire l’essenza della bellezza di questa città. Sono tanti i fattori che vi contribuiscono: la brezza marina che respirerai, la travolgente natura che scoprirai, la poesia che ti cullerà ed il calore della musica a cui questo posto è strettamente correlato.

Centro storico di Polignano a mare

Si accede al centro storico di Polignano a mare dall’Arco Marchesale o Porta Grande a cui, oggi, dell’antico ponte levatoio, che lo collegava al Palazzo Feudale, sono rimasti solo i fori delle catene che lo sostenevano.

Superato l’Arco, sarà un piacere perderti per il centro storico e cominciare a viverti il primo dei tuoi due giorni a Polignano a mare in modo indimenticabile!

Un dedalo di stradine si apriranno davanti a te, ognuna con casette di pietra di un bianco smagliante o di color pastello, con piccoli balconi adornati di fiori e spesso alle estremità dei tipici “pumi” come simbolo di prosperità.

due giorni a Polignano a mare: balcone con pumi

L’architettura diversa delle case rispecchia le diverse dominazioni, arabe, bizantine, spagnole e normanne che, nella storia, si sono succedute.

Sarà bello fermarsi nelle botteghe artigianali che si susseguiranno.

Avrai solo l’imbarazzo della scelta su quali souvenirs portare a casa.

Proseguendo dritto, arriverai a Piazza Vittorio Emanuele II dove ti apparirà il Palazzo dell’Orologio che, ancora oggi, viene caricato a mano dalla proprietaria della casa. Anticamente al posto dell’orologio vi era la meridiana che segnava il passare del tempo.

Due giorni a Polignano a mare: palazzo orologio

Nella stessa Piazza vi è la Chiesa Matrice, consacrata a Santa Maria Assunta, l’antica cattedrale edificata nel XIII secolo. Sicuramente potrai visitare altre Chiese lungo il percorso più o meno interessanti ma, sapendo che la natura è l’attrazione principale di Polignano a mare, non vedrai l’ora di scoprire le due terrazze, nel centro storico, dove godere di un panorama mozzafiato.

Due giorni a Polignano a mare: terrazze con vista

Aspetta a stupirti del tutto perché dulcis in fundo ti accompagnerò in un posto PARADISIACO!

Ecco perché ti consiglio di trascorrere due giorni a Polignano a mare affinché tu possa godere in pieno della stravolgente bellezza che la natura sfoggia in questa città.

Ma il piacere di passeggiare per queste strade del centro storico è allietato da una particolarità che ha reso Polignano a mare un “libro poetico sotto il cielo aperto”.

Polignano a mare e la poesia

Hai capito bene!

Polignano a mare si trasforma in un “libro poetico sotto il cielo aperto” e tu avrai il piacere di lasciarti cullare dalla poesia mentre passeggi.

Due giorni a Polignano a mare: scalinata e poesia

Incomincerai a trovare citazioni di autori famosi come Flaubert, Leopardi, Tasso, Alda Merini ed altri, molte di esse sul mare e la vita, in punti strategici come gradinate, muri, sedie, porte ed angoli vari.

La tua passeggiata diventerà un arricchimento per la tua anima ed una sfida alla ricerca della citazione successiva.

Questa idea brillante è venuta ad un pugliese, un certo Guido “il Flaneur” che, da tanti anni, vive in città, essendo un appassionato di poesia e letteratura, volle con la scelta di versi da lui preferiti, rendere “speciale” questo luogo.

Due giorni a Polignano a mare: vista scalinata e poesia

Goditi questa passeggiata, lasciandoti cullare dalle rime poetiche che leggerai ed apprezzerai ancora di più la natura che ti circonda e la vita che viviamo.

Una delle citazioni riportate appartiene ad Alda Merini e recita così: “la casa della poesia non avrà mai porte” e sembra proprio che possa adattarsi a Polignano a mare.

Ora comprenderai come questi due giorni a Polignano a mare ti offriranno molto di più di un qualunque week pugliese in località di mare.

Polignano a mare e Modugno

Riuscendo dal centro storico dall’Arco Marchesale, proseguendo verso il porto, arriverai ad una grande Piazza del Lungomare Modugno che ospita la statua di Domenico Modugno.

Come ben saprai, Polignano a mare ha dato i natali al grande cantautore italiano Domenico Modugno. Pertanto, la città ha voluto dedicargli una statua in bronzo, alta circa tre metri, ad opera di uno scultore argentino Hermann Mejer che lo rappresenta a braccia aperte rivolta verso la città, quasi a volerla simbolicamente stringere in un abbraccio circolare.

A casa mia, sin da piccola, Modugno è stato il cantante preferito di mio padre ed io sono cresciuta con le sue canzoni.

L’immagine della statua ricorda Mister Volare quando con “Nel blu dipinto di blu” riscontrò un grande successo nel Sanremo 1958.

Era doveroso per me, che la cantavo sempre con mio padre, farmi fotografare da Alberto sotto la statua nella stessa posa del Mitico Modugno.

Due giorni a Polignano a mare: statua di Modugno

Dopo questa intensa mattinata, ti consiglio di cercare un locale osteria, ristorante o pescheria dove potere gustare del buon pesce e ve ne sono diversi in zona, per tutte le tasche.

Non sto a suggerirtene uno in particolare, ti dico solo che noi, quando veniamo da queste parti, gustiamo sempre le specialità di crudo dai molluschi alle tartare ma anche il pesce cotto è prelibato. Una vera bontà che proviene da un mare così limpido! Come resistere!

Chi non ama il pesce trova, comunque, ottimi compromessi con focaccerie o altro.

Ora che il palato è soddisfatto, proprio alle spalle della statua, percorrendo una lunga scalinata, arriva alla “pietra piatta”, una zona panoramica da cui ammirare il centro storico dalle case bianche e l’insenatura mozzafiato della “Lama Monachile”.

Lama Monachile a Polignano a mare

Comprenderai come un giorno possa essere poco sufficiente per godere delle bellezze di questa città, invece, con due giorni a Polignano a mare potrai vivere intensamente l’atmosfera che si respira e scoprirne ogni sfaccettatura.

Chiamata anche Cala Porto è l’attrazione imperdibile di questa città.

Viene immortalata da tantissime angolazioni da tutti i turisti ed anche noi vi abbiamo dedicato un vero book fotografico.

Due giorni a Polignano a mare: Lama Monachile

È costituita da pareti rocciose che scendono a picco sul mare Adriatico creando, in una insenatura, una spiaggetta di ciottoli bianchi dove il contrasto dei colori del cielo azzurro, delle rocce bianche e del mare verde regala emozioni a chiunque la contempli.

Un ottima vista sulla Lama Monachile puoi goderla dal ponte borbonico, lungo 15 metri, che percorreva l’antica Via Appia Traiana e che ti consiglio di percorrere perché da qui potrai scattare foto a gogò. 

Due giorni a Polignano a mare: Ponte borbonico
Due giorni a Polignano a mare: Vista su Lama Monachile

Sembra che il nome “Lama Monachile” derivi dalla presenza delle foche monache che, un tempo, si trovavano su questi scogli.

Poi, superato il ponte, scendi per la scalinata fino alla MITICA spiaggetta di ciottoli bianchi.

Sicuramente venire a scoprirla in un week primaverile è preferibile affinché si possa godere in pieno della sua bellezza senza l’affluenza di eccessivi turisti come nel periodo estivo.

Ma già il solo contemplare tanta bellezza e rilassarti sulla spiaggetta ti avrà ripagato della scalinata percorsa per arrivarvi.

Due giorni a Polignano a mare: spiaggia di Lama Monachile

Se sei un tipo temerario, potresti anche avventurarti in un bagno fuori stagione se il tempo ha una temperatura piacevole.  Qui sembra il Paradiso sceso in terra!

Un’acqua limpidissima che le ha fatto giustamente meritare la Bandiera Blu e poi di una tonalità di verde intensissimo.

Ma a Polignano a mare vi sono altre spiagge tre cui quella di Cala Paura che si trova in una bella caletta. Questa spiaggia è di sabbia e sicuramente più pratica per famiglie con bambini sia se si voglia utilizzare servizi a pagamento, ombrelloni, lettini e pedalò, sia gli spazi di spiaggia libera.

Se sei un romantico come noi, potresti passeggiare sulla spiaggia attendendo il tramonto o ammirare, prima di ritirarti, gli scorci panoramici al chiaro di luna.

Un tempo era la zona dell’antico porto oggi vi sono le barche di pescatori ma anche di chi organizza, molto spesso, tour per turisti nelle numerose Grotte di mare che vi sono in zona.

Grotte di Polignano a mare

Rifocillato da un buon riposo e da una energetica colazione, oggi riprendi il giro per godere pienamente dei due giorni a Polignano a mare.

Sicuramente la presenza di numerose Grotte, data la natura speleologica della zona, ha reso Polignano a mare molto richiesto anche da parte degli amanti delle immersioni. Infatti noterai tanti sub in zona con le loro boe di segnalazione. Ma le Grotte sono richieste ancor di più dai turisti che vogliono visitarle.

Due giorni a Polignano a mare: grotte di Polignano a mare

Noi ne abbiamo approfittato perché non lo fai anche tu?

Per le escursioni nelle Grotte una garanzia ormai storica è “Dorino gite in barca” che in prima persona e con i suoi skypper eccelle per la sua professionalità. Sentirai descrivere questa zona di Grotte percependo il calore di chi racconta con il cuore e non solo per lavoro ma perché ama questa sua terra.

I punti di partenza sono diversi ma ne cito un paio: Cala Paura e la spiaggia di San Vito su cui fra poco ti aggiorno.

Avrai sentito in giro della Grotta Palazzese, la più rinomata e grande, un tempo proprietà della famiglia marchesale che la utilizzava fin dal 1700 per feste dell’Alta Società, poi, in seguito ad eventi storici, fu abbandonata ma grazie alla posizione invidiabile vi è stato creato fra le pareti suggestive delle rocce un ristorante di grande lusso.

Due giorni a Polignano a mare: grotta palazzese

Sicuramente una location non per tutte le tasche dove occorre prenotare molto tempo prima soprattutto nel periodo clou primavera-estate perché tutto l’anno è aperta solo una zona lounge vista mare meno esclusiva. Chi prenota resta incantato dall’atmosfera magica che si respira! L’Hotel omonimo permette anche il soggiorno con vista al mare dalla parete rocciosa.

Vi si accede anche dalla strada attraverso una scala nella roccia.

Di Grotte marine Polignano a mare ne ha tantissime come quella Azzurra, delle Rondinelle, dei fidanzati, della Cappella di Cristo, ognuna con caratteristiche suggestive perché, senza alcun dubbio, vista dal mare si prova un’emozione ancora più forte per la sublime scenografia che la natura ci ha regalato.

L’Abbazia di San Vito

Direi di prenderti una pausa per poi spostarti nelle vicinanze, a soli pochi chilometri a Nord, a San Vito, frazione di Polignano a mare, verso l’Abbazia di San Vito.

Un’imponente Abbazia antichissima che, nel corso del tempo, ha subito influenze architettoniche varie ed è appartenuta anche ad ordini monastici e che presenta una spettacolare scalinata esterna che dalla corte conduce al bellissimo loggiato con vista mare.

Due giorni a Polignano a mare: Abbazia di san Vito e torre saracena

Da vedere assolutamente!

L’Abbazia, dopo la soppressione degli ordini monastici, è divenuta proprietà della famiglia marchesale La Greca, annessa al palazzo privato. Purtroppo non si visita mentre è invece aperta al pubblico la Chiesa del Convento durante gli orari di messa.

Una leggenda narra che una certa Fiorenza, nobildonna salernitana, stava annegando nel fiume Sele e San Vito le apparve per salvarla ma in cambio le chiese di trasferire il suo corpo in Puglia. Le spoglie del Santo furono depositate nel luogo sacro dove è sorta l’Abbazia, donando tanta prosperità all’intera zona.

Il 14 giugno è la festa di San Vito, patrono di Polignano a mare. In questa occasione, la statua del Santo, durante una caratteristica processione sul mare, con uno zatterone, viene condotta dalla spiaggia di san Vito alla spiaggia di Cala Paura per arrivare alla Chiesa Matrice di Polignano dove, con un rito celebrativo, vengono consegnate al Patrono le chiavi della città.

Nei pressi dell’Abbazia vi è la Torre saracena, raggiungibile da un sentiero, di lato al porto, molto suggestiva, edificata con pianta quadrata, come altre nella zona, per difendere dalle incursioni dal mare. La Torre, molto ben conservata, è su una spiaggia di sassi.

Direi che i due giorni a Polignano a mare ti hanno regalato emozioni a 360 gradi!

Vedrai che ti resterà nel cuore!

Ma se vuoi altri suggerimenti di località in attesa dei nostri prossimi articoli, ti consiglio di leggere “Dove andare a pasqua e per i ponti di Primavera” di Silvia Ceriegi sul suo sito di trippando.it.

Seguici sul sito e sui social e scoprirai con noi anche altre perle della nostra bella Italia.

A presto!

Lascia un commento