Svizzera Italiana

Svizzera Italiana

Print Friendly, PDF & Email

Svizzera Italiana: come sentirsi a casa!!

La nostra prima tappa è Luino, una piccola cittadina in provincia di Varese che si affaccia sul Lago Maggiore e che, cosa più importante, confina con la cosiddetta Svizzera italiana.

L’abbiamo scelta appositamente per la vicinanza con la Svizzera ma Luino ha anche qualche merito: il lago, bello in qualsiasi stagione, naturalmente il suo lungolago, recentemente restaurato, che è una bella passeggiata;

nelle vicinanze c’è la chiesetta del Carmine con affreschi del quattrocento ed un imponente organo risalente al seicento.

Non mancano alcune spiaggette dove è possibile fare il bagno o semplicemente rilassarsi.

A Luino ci siamo fermati due notti presso la casa che avevamo prenotato con Airbnb, un po’ distante dal centro ed in posizione elevata con una magnifica vista sul lago.

Prima tappa della Svizzera italiana è stata Locarno, definita la città più calda della Svizzera, per la quale una giornata è più che sufficiente per visitarla in quanto tutto è concentrato in un diametro abbastanza contenuto.

Degno di nota è il festival del film che, annualmente in estate, si svolge in questa ridente cittadina.

Il giorno successivo siamo andati a visitare Lugano, una città ricca e signorile, incastonata fra i monti circostanti, che si specchia sull’omonimo Lago.

Oltre alla passeggiata sul bel lungolago e ad un giro nel parco di Villa Ciani è possibile prendere le funicolari per salire su punti più elevati della città per godere di una vista globale del panorama ma anche fare un giro al centro con tanti negozi.

Svizzera Italiana: Bellinzona ed i suoi dintorni

Ultima tappa invece è stata Bellinzona forse la più italiana della cosiddetta Svizzera italiana e capoluogo del Canton Ticino.

Credo che in tutta la Svizzera non esista una cittadina che abbia ben tre castelli/fortezze medievali vicini tra loro perfettamente conservati e che, dal 2000, sono stati dichiarati patrimonio dell’Unesco.

Il nostro periodo di permanenza in quel di Luino volge al termine ed è ora di preparare le valigie per continuare il nostro viaggio.

Purtroppo, per mancanza di tempo nel rispetto della nostra tabella di marcia, altre escursioni che avremmo voluto fare non sono state possibili ma per te caro viaggiatore, amante dell’avventura, semmai vorresti concentrarti solo sulla Svizzera italiana ti consiglio di non perdere l’opportunità di concederti una bella dose di adrenalina, passeggiando sul Ponte del Trift, uno spettacolare Ponte tibetano a tre funi ricostruito in acciaio, sospeso a 130 metri d’altezza sulle Alpi e lungo ben 270 metri.

Si trova vicino Bellinzona e collega Curzutt e San Bernardo alla Via delle Vigne unendo i comuni di Sementina a Monte Carasso. Attraversarlo sarà un’esperienza indimenticabile, ovviamente, per coloro che non soffrono di vertigini.

Questo resoconto non ha la presunzione di voler essere una guida assoluta ma un possibile itinerario di viaggio in quella che viene solitamente chiamata la Svizzera italiana, itinerario che può essere svolto tranquillamente nell’ambito di un fine settimana lungo o compreso in un periodo di più ampio respiro.

Come detto all’inizio, cliccando sulle città evidenziate potrai leggere le relative descrizioni per cui ti invito a cliccarci sopra così come ti sprono a continuare nella lettura del successivo racconto sulla seconda tappa del viaggio nella Svizzera tedesca e come si suol dire… to be continued..

Lascia un commento

Chiudi il menu
error: