Saline rosa di Giraud

Saline rosa di Giraud

Eccomi qui, caro viaggiatore a farti scoprire uno spettacolo della natura: le Saline rosa di Giraud.

Uno spettacolo che ti emozionerà sicuramente!

Probabilmente ti sarà capitato di vedere una tipica salina bianca ma non tutti sanno che ne esistono anche di rosa ed io ti svelerò il “perché”!

Ci troviamo nella Regione della Camargue, all’interno del Parco Naturale, un’area selvaggia dai colori intensi, dove si è riusciti a conservare un equilibrio tra la natura, il turismo e l’industria.

Questa zona, assolutamente da visitare, è famosa per varie ragioni che la rendono “speciale”, tra le quali: le sue magnifiche “saline rosa”.

Ne avevamo sentito parlare ma, scoprirle personalmente, è stato INDIMENTICABILE!

Nella Camargue ve ne sono altre di saline rosa ma, se vuoi vivere, come noi, un’emozione forte che ti resta per sempre, devi conoscere le saline rosa di Giraud, le saline più grandi d’Europa con un’estensione fino a 140 Kmq.

Point de Vue

E’ una postazione panoramica dove parcheggiare l’auto e, dopo pochi passi a piedi, trovarti davanti ad uno spettacolo strabiliante: le saline rosa di Giraud.

Un paesaggio fantastico di acqua salata dove il colore rosa è esaltato in tutte le sue sfumature!

Point de Vue

Inarrestabile la voglia di fotografare per gli appassionati, come noi, che viaggiano sempre armati di “macchine fotografiche e cellulari”!

Ma prima di proseguire con questa esperienza fantastica sono certa che ti starai chiedendo: come è possibile tutto ciò che vedo?

prima griglia

Il perché del rosa delle saline

Devi sapere che non sei di fronte ad acque inquinate e neanche sei stato colpito da strani effetti ottici!

Ciò che avrai davanti, quando le vedrai, è proprio naturale!

La colorazione rosa è dovuta ad un microorganismo microcellulare, la ”Dunaliella salina”, un’alga verde contenente carotenoidi e glicerolo che sopravvive ad elevate  concentrazioni di sole in quanto i carotenoidi la proteggono da possibili danni da radiazioni solari.

Essa prolifera, grazie ai raggi solari, quando la concentrazione del sale arriva tra i 15° ai 30° Baumè (Bè).

Questa scala di concentrazione salina determina le tonalità di colorazione dal bianco all’intenso rosa, quasi rosso.

altra griglia

Le vasche di raccolta formano una griglia dove i colori dell’acqua regalano agli osservatori uno spettacolo unico nel periodo che va da giugno a settembre soprattutto.

ancora griglia

Emozione pura

Caro lettore, ora anche tu conosci il perché del rosa delle saline!

Se fossi un semplice turista, probabilmente, dopo avere fatto i tuoi scatti, arrivato al Point de Vue, la terrazza panoramica, proseguiresti il tuo tour nella Camargue.

Ma se, sei un viaggiatore, testardo e curioso come noi, che ama scoprire in prima persona ciò che sta vivendo, così come ho citato nell’articolo che ti invito a leggere sul “Perchè viaggiare?”, non resterai a fare lo spettatore dalla collina.

Ed è così che comincerai a scendere verso le saline rosa, lungo alcuni sentieri, non ben definiti, mentre il mistral, il vento tipico della zona, ti scompiglierà i capelli.

due mari rosa

Man mano che ti avvicini, ti sembrerà di vivere in un paesaggio onirico perché i raggi del sole creano effetti speciali sui cristalli di sale.

Una montagna di sale bianco, già raccolto, si erge nelle vicinanze e rilascia un luccichio abbagliante!

montagna di sale

In lontananza si vede la presenza di macchinari industriali per la raccolta ma tu, quasi non li osservi, tanto sei catturato dal mare rosa che ti si apre davanti, una distesa notevole, di cui quasi non si distingue il confine della vasca, tanta è la lontananza!

La tentazione è troppo grande!

Tolte le scarpe, corriamo ad immergere i piedi nell’acqua rosa! Forse non si dovrebbe ma “come resistere”?

EMOZIONANTE!

io e lui ed il mare

Circondati dall’acqua rosa facciamo i nostri primi passi ….. un po’ doloranti ma soddisfatti! Ci sentiamo un po’ fachiri perché il sale, sotto i nostri piedi, è molto duro ed anche un po’ acuminato ma l’adrenalina è tanta e l’esperienza che viviamo è incredibile!

il sale in mano

Una spiaggia speciale per noi!

noi sulla spiaggia

I colori della sabbia gialla si fondono con il sale, dove comincia ad evaporare dalla salina, e la sabbia si tinge di tonalità quasi arancioni.

Difficile allontanarsi da tanta natura così intensa, resterei a passeggiare a lungo!

passeggiata

Le fotografie si susseguono e diventano l’unico modo per condividere questa emozione con chi ci legge ma viverla è “altro”!

Caro lettore, al mio ritorno, mi sono messa alla ricerca ed ho scoperto che di saline rosa ne esistono nel mondo più di quelle che pensassi e mi sono proposta di andare alla scoperta di altre da visitare, alcune anche in Italia che, in seguito, spero di vedere da vicino e di parlartene.

Spero di averti incuriosito e che le foto che illustrano le saline, ti spingano a partire per visitarle.

Ti saluto, seguici sempre sul nostro sito e sui social.

Ciao!

Lascia un commento

Chiudi il menu
error: