I tulipani e l’Olanda

I tulipani e l’Olanda

I tulipani e l’Olanda

Caro Viaggiatore, i tulipani e l’Olanda sono un’accoppiata vincente per chi, come me, ama questi meravigliosi fiori. La primavera è il periodo migliore per ammirarne la fioritura, motivo per il quale l’Olanda, non a caso, è chiamata la “fioriera del mondo”.

La fioritura nel territorio olandese incomincia dal mese di marzo con fiori bellissimi come i crocus, a seguire narcisi e giacinti ma, per i tulipani, il periodo di sbocciatura varia da aprile alla prima settimana di maggio. E’ il tempo che incide su ciò! Sicuramente se vai cercando i tulipani e l’Olanda, il periodo del massimo splendore è da metà aprile in poi.

Sei pronto a seguirmi in questo tour virtuale con protagonisti i tulipani e l’Olanda?

Ti chiederai perché proprio l’Olanda è considerata la terra dei tulipani?

Devi sapere che, per crescere rigogliosi, i tulipani hanno necessità di un clima idoneo con notti fresche e devono godere di un terreno molto umido. Quale terreno è migliore dei “polder”? Tipici campi olandesi che vengono drenati continuamente!

E’ così che l’Olanda, in primavera, si trasforma in un tappeto fiorato multicolore. Un vero spettacolo!

i tulipani e l'olanda
tappeto di tulipani
fonte internet

Vuoi conoscere maggiori informazioni su la storia dei tulipani olandesi e su la leggenda ed i linguaggi dei tulipani? Leggi i miei prossimi articoli a riguardo e soddisferai ogni tua curiosità!

Chiaramente intorno ad i tulipani e l’Olanda si è creato un vero business, una serie di eventi, ognuno più bello dell’altro, ai quali cercheremo di partecipare nel nostro secondo viaggio in Olanda, magari durante la primavera del prossimo anno! Quest’estate abbiamo visitato le tappe principali!

Ma se tu ancora non ci sei stato, approfittane ora e trova la tua migliore offerta di viaggio con Skyscanner e di alloggio con Airbnb o Booking (vedi widget a lato), i nostri motori di ricerca preferiti!

Il Parco di Keukenhof

E’ il Parco per eccellenza dove ammirare la fioritura dei tulipani!

Questo parco è stato progettato da architetti paesaggisti inglesi che hanno partecipato alla realizzazione dei parchi più importanti olandesi in stile inglese. Il mulino a vento che si trova nel Parco fu costruito nel 1892 e fu donato al parco nel 1957.

Questo Parco è una vera mostra per il settore floreale olandese e l’importanza che riveste per il turismo e per l’esportazione floreale è enorme.

parco 1

Quest’anno ha aperto il 21 marzo e chiuderà il 19 maggio 2019 ed i tantissimi turisti possono visitarlo dalle ore 8:00 alle 19:30. Ogni anno sceglie un tema speciale! Quest’anno è il “Flower Power”, la forza dei fiori che permette di unire la gente di tutto il mondo che ama i fiori!

Il Potere dei fiori può essere interpretato anche come il messaggio che trasmettono i fiori! Ogni fiore ha un suo simbolismo ed il loro colore determina una comunicazione diversa. Se ti ho incuriosito, leggi il mio prossimo articolo sul linguaggio dei tulipani!

Il tema del parco celebra il “settantesimo” anno dalla nascita del Parco, risalente al 1949, e trova riscontro in una speciale area, con ambientazione anni ’70, da “figli dei fiori”, da “peace & love”, dove sarà esposto un gigante mosaico floreale, attrazione del tema, e non mancherà tanta musica piacevole ad hoc.

Ogni anno in questo Parco si piantano, in oltre trenta ettari di terreno, sette milioni di bulbi di tutti i colori e profumi.

Un paradiso per la vista e l’olfatto!

Ogni composizione floreale è realizzata da designer del settore.

Il Parco ha varie aree a tema: il giardino storico, il tea garden, i giardini ispiratori dove potrai trovare idee per creare un tuo giardino personale al ritorno del viaggio, se godi di uno spazio dove sbizzarrirti.

Inoltre ha vari padiglioni da visitare come quello dove è l’esposizione di Tulpomania o quello che ospita la più grande esposizione di gigli al mondo o quello dedicato alle tantissime varietà di orchidee.

Il Parco è anche occasione per assistere a corsi di botanica, a spettacoli di rapaci, a mostre di vere opere d’arte da parte di scultori di stili diversi e, per le famiglie con bambini, a giochi nei labirinti con fiori, giochi con l’acqua, alla caccia al tesoro, alla fattoria con gli animali, a decorazioni pasquali ed altro ancora.

Inoltre anche quest’anno, vi saranno ricorrenze importanti che vedranno festeggiamenti nel Parco come la Festa nazionale dell’Olanda il 27 aprile 2019 ed, ancora prima, il 13 aprile 2019, intorno alle 15:30, sul lato del parcheggio principale, il “Keukenhof boulevard”, la sfilata della “Flower Parade”, uno degli spettacoli più famosi del mondo, su cui, a breve, ti aggiornerò. Ti sconsiglierei la visita al parco in quel giorno per l’eccessiva ressa.

Consigli preziosi ed informazioni utili

Parti per questa passeggiata attrezzato di macchina fotografica con batteria di scorta se, come noi, sei amante di un certo tipo di fotografia ma se utilizzi maggiormente il cellulare non dimenticare un power bank, altrimenti potresti procurartelo cliccando qui.

Le foto si susseguiranno l’una dopo l’altra per le meraviglie che vedrai e non puoi rischiare di trovarti impreparato!

parco 2

Non dimenticare anche di inserire nel tuo zainetto un kway perché in Olanda, anche in primavera, il tempo è pazzerello!

Dedica un intera giornata a questo tour lasciandoti guidare dal colore dei fiori!

Personalmente vedere così tanti fiori trasmette subito un grande buon umore, spero sia così anche per te!

Da solo o in famiglia che tu sia, potrai utilizzare i tanti punti di ristoro presenti nel Parco o, se ami i picnic, approfittare dell’area attrezzata. Hai da scegliere ed organizzarti!

Il biglietto di ingresso del Parco è di 18,00 euro per gli adulti e di 8,00 euro per i bambini dai 4 agli 17 anni e, per saltare la coda alla biglietteria e risparmiare un minimo ti conviene prenotarlo online così come se arrivi in auto, tua o noleggiata, potrai prenotare anche il parcheggio al costo di 6,00 euro cliccando qui e, comunque, sul sito troverai altre info.

Come arrivare al Parco

Amico viaggiatore, come arrivare al Parco dipende dall’organizzazione del tuo viaggio.

Il Parco è rigorosamente pedonale, per cui se arrivi in bici o la noleggi all’ingresso, sappi che puoi girarvi intorno per i campi meravigliosi che lo circondano ma non entrarvi in bici.

Come arrivare al Parco dipende se il tuo viaggio ha come unica meta il Parco, situato a Lisse, per un tour giornaliero o se fa parte di un tour più ampio che comprende la visita di città come Amsterdam o L’Aia o altre piccole nelle vicinanze.

Sappi che dall’aeroporto di Schiphol di Amsterdam parte l’autobus 858, il “Keukenhof Express”, al costo di 12,00 euro circa, andata e ritorno, e che puoi prenotarlo online cliccando qui o acquistarne il biglietto in loco sul bus che ti porterebbe direttamente al Parco e, se lo preferisci, potresti optare per la prenotazione combinata bus e biglietto del Parco.

In ogni caso dal centro di Amsterdam vi sono altri bus che ne organizzano la visita guidata ed anche dalla stazione ne partono altri.

Anche da località come Leiden e Haarlem partono mezzi pubblici diretti al Parco.

Se ami fare passeggiate in battello, c’è anche questa opportunità di nolo con imbarcazioni silenziose lungo i canali che ti permetteranno di godere di meravigliosi paesaggi.

Sicuramente troverai la soluzione adatta alle tue esigenze!

Al tuo arrivo, all’ufficio informazioni all’ingresso ritira la mappa gratuita del Parco.

Flower Parade

Caro viaggiatore, se non ami la folla che ogni anno visita il Parco di Keukenhof ma vorresti goderti la vista dalla tua auto o da una bici dei meravigliosi campi di tulipani, aprile è il mese più indicato per partire alla scoperta de i tulipani e l’Olanda.

La provincia del Flevoland e, soprattutto la zona del Noordoost polder, ti regalerà degli spettacoli della natura mai visti!

Ti troverai lungo il percorso di tulipani, e non solo di tulipani, più lungo e colorato dell’Olanda. Il National Geographic lo considera uno degli itinerari più belli del mondo!

Lo troverai segnato nella mappa gratuita che troverai in qualunque ente del turismo o all’ingresso del Parco di Keukenhof, presso l’ufficio informazioni. Vi sono indicati tutti i sentieri da percorrere, a secondo il mezzo che utilizzerai. Questa è la terra olandese dove più intensamente sono coltivati bulbi di fiori. Tutta la zona del Bollenstreek è da esplorare ma se vuoi assistere ad un evento unico che ogni anno si rinnova, facendo accorrere turisti da tutto il mondo, devi attendere il 13 aprile 2019 per la “Flower Parade” o Parata dei Fiori o Bloemencorso.

flower parade 1

Questa è una festa floreale di colori e profumi che si estende su un itinerario di 40 km circa che parte da Noordwijk intorno alle 9:30 e termina verso le 21:00 ad Haarlem. Su questo percorso vi sarà la sfilata di una ventina di carri allegorici infiorati e di tantissime auto ornate di fiori veramente spettacolari ed incredibili!

Un’ esplosione di emozioni da sogno!

Intorno alle 15:30 circa la sfilata passerà davanti all’ingresso principale del Parco di Keukenhof dove molti visitatori attendono per ammirarla.

In tantissimi hanno partecipato alla creazione di questi carri speciali con milioni di fiori. Se poi quel giorno non dovessi riuscire ad ammirarla, potrai il giorno seguente ad Haarlem contemplare i carri fino alle 16:00 circa.

Che stai aspettando, organizzati e parti sei ancora in tempo! Noi dovremo aspettare la prossima primavera!

Il Museo del Tulipano

Se poi non riesci nella stagione primaverile ad organizzare un viaggio in Olanda ma ti interessano sempre i tulipani e l’Olanda, guarda che ad Amsterdam potresti visitare il Museo del Tulipano che descrive la storia di questo bulbo ed il suo valore culturale o segui il mio prossimo articolo per soddisfare la curiosità sulla storia di questo fiore.

museo

Festa nazionale del Tulipano

Se hai deciso di organizzare il tuo viaggio a gennaio, devi sapere che in questo mese, precisamente quest’anno è stato il 19 gennaio 1919, si festeggia la “Tulpen tag” ossia Festa nazionale del tulipano.

Un evento, organizzato dai coltivatori locali, tanto atteso dagli olandesi e dai turisti che amano questo meraviglioso fiore!

La grandiosa Piazza Dam, il fulcro di Amsterdam, si trasforma in un giardino coloratissimo di varietà infinite di tulipani. Questo evento rappresenta l’inizio della stagione che si completerà intorno alla prima settimana di maggio. Durante questa festa è consentito dalle 15:00 a chiunque gratuitamente di raccogliere liberamente fino a 15 tulipani. Vi sono ogni anno numerose attività e sorprese in questa occasione.

piazza dam

Dopo questo giorno comincia la distribuzione nei negozi, supermercati, bancarelle dei tulipani e dei loro bulbi così come cominciano le partecipazioni alle aste e quant’altro.

Persino per chi non volesse scomodarsi potrebbe acquistare questi bellissimi fiori sul sito online www.tulipworld.com .

Asta del tulipano

Se sei un intenditore o vuoi capire come si svolgono le aste dei fiori, compresi i nostri tulipani, l’Olanda fa al caso tuo perché nella sede dell’Azienda Royal Flora Holland di Aalsmeer, nei pressi di Amsterdam, vi è quella più rinomata che coinvolge tantissime persone tra titolari, fornitori, impiegati ed acquirenti per milioni e milioni di piante e fiori da vendere.

Il Museo galleggiante dei fiori

Amico viaggiatore, sempre ad Amsterdam, aperto tutto l’anno, tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:30 tranne la domenica dalle 11:00 alle 17:30, troverai questo speciale mercato, unico in tutto il mondo, che si svolge su una chiatta galleggiante sul canale di Singel. Vi si trovano bulbi, fiori e piante, di tulipani e non solo.

Una grande attrazione per i turisti che vogliono tornare dal viaggio con piante e bulbi di ogni tipo da interrare.

Si chiama Bloemenmarkt, unico nel suo genere, una tappa da non perdere! I fiori sono esposti sulle chiatte molto simili a negozietti molto colorati, l’uno a fianco all’altro, dove avrai solo l’imbarazzo della scelta.

cof

Nacque nel 1862 quando il canale veniva utilizzato per trasportare su chiatte i fiori, tra cui i tulipani, dal mercato al centro della città, permettendo lungo il percorso sul canale che fossero ammirati dai possibili acquirenti.

Nei dintorni del mercato vi sono negozietti di souvenir dove fare acquisti a buon prezzo. Quest’estate vi ho acquistato uno zoccolo tipico olandese in porcellana bianca e blu con dentro bulbi di tulipani.

Naturalmente li ho piantati anche se il clima di Napoli non è il migliore per i tulipani ma ora sono felice che stanno germogliando. Chissà di che colore sbocceranno!

Se vuoi che ti sveli altre curiosità su questi fiori leggi il mio articolo su “Leggende e linguaggio dei tulipani“!

Mio caro lettore, spero di averti dato delle giuste dritte per poterti vivere questo binomio dei tulipani e l’Olanda. Avrai potuto percepire che i tulipani sono i miei fiori preferiti! Se non li ami già, se parteciperai a questi eventi, te ne innamorerai sicuramente!

Continua a seguirci sui nostri social! A presto!

Lascia un commento

Chiudi il menu
error: