Come Muoversi ad Amsterdam

Come Muoversi ad Amsterdam

La I Amsterdam City Card

Acquistarla o non acquistarla è questo il dilemma! Bentrovato caro viaggiatore, con questo articolo, vorrei cercare di fare chiarezza sull’effettivo beneficio che si potrebbe avere dall’utilizzo della card e riassumere quali sono le possibilità sul come muoversi ad Amsterdam.

Leggendo in giro per il web, le opinioni sono molto discordanti e, come sempre, c’è chi la consiglia e chi, invece, pensa che se ne possa fare tranquillamente a meno.

Personalmente, dopo averne valutato pro e contro, abbiamo deciso di acquistarle per i motivi che voglio spiegarvi.

la i amsterdam city card

Offre la possibilità di poter usufruire dell’ingresso gratuito a ben sessanta tra musei ed attrazioni, sicuramente molti più di quelli che abbiamo potuto visitare nel breve tempo a nostra disposizione ma magari per te potrebbe essere diverso. Con essa entrerai gratuitamente ai principali: il Van Gogh Museum, il Rijksmuseum, il NEMO, il Museo dei Tulipani, l’EYE, la Rembrandthuis, il Museo Marittimo, la Houseboat e tantissimi altri ancora.

Considera che il prezzo del biglietto del solo museo Van Gogh è di 19€ mentre per il Rijksmusemu è di 20€ o 19€ se lo acquisti online, ti dico questo solo per citarne due di maggior interesse. Naturalmente anche gli altri meritano una visita ed anche loro hanno un costo anche se inferiore ma, come disse qualcuno, è “la somma che fa la differenza”.

Con la card hai anche la possibilità di poter effettuare una crociera nei canali della durata di un’ora che solitamente ha un costo di circa 17€. Una bellissima esperienza!

Inoltre, cosa da non sottovalutare, ti permette, per tutta la durata della carta, di poter usufruire gratuitamente di tutti i trasporti cittadini; tram, autobus, metro e ti garantisco che i trasporti ad Amsterdam sono cari.

Non finisce qui perché con essa hai diritto ad una percentuale di sconto su attrazioni ed esercizi commerciali e, prendi nota, puoi avere il 25% di sconto sul noleggio delle biciclette. Andare in bici ti permette di vedere la città in modo diverso!

Acquistarla è semplice. Puoi farlo, una volta arrivato, in uno dei tanti punti presenti, ad un costo leggermente maggiore o puoi decidere di acquistarla online al seguente indirizzo optando se riceverla comodamente a casa o ritirarla in loco quando sarai giunto, come abbiamo fatto noi.

I tagli variano da 24 ore al costo di 60 € fino a 120 ore al costo di 115 €. Noi abbiamo acquistato la card da 72 ore ad un prezzo di 95 euro, nella considerazione che siamo restati in città quattro giorni ed un giorno lo abbiamo dedicato a girare nei dintorni.

Come muoversi ad Amsterdam: info, costi e consigli

Il vantaggio della città è che è relativamente piccola e ben servita dai mezzi pubblici. Inoltre il suo centro è facilmente visitabile a piedi ma se volessi allontanarti non è facile muoversi spendendo poco. Quindi l’abbiamo trovata un’ottima soluzione!

Essendo arrivati in auto, il nostro percorso è stato diverso ma, se tu utilizzassi l’aereo, atterrerai all’Amsterdam Schiphol Airport, distante dal centro circa 15 chilometri, raggiungibile in una mezzora circa. Per raggiungere il centro potrai avvalerti del treno o del Bus il cui costo medio è simile e si aggira intorno ai sei euro o utilizzare il taxi o un transfer privato con costi decisamente superiori.

Purtroppo se decidi di viaggiare con Compagnie Aeree low cost devo darti una brutta notizia. Esse non arrivano ad Amsterdam ma all’aeroporto più “vicino” quello di Eindhoven e da lì dovrai prendere altri mezzi per raggiungere la capitale.

Mezzi pubblici

Sono i mezzi ideali per muoversi in città anche se bisogna fare dei distinguo perché ogni zona, a seconda della sua peculiarità, predilige un “mezzo” rispetto da un altro. Ti faccio un esempio, se tu decidi di visitare il centro, la metropolitana è sconsigliata mentre se vuoi avventurarti nell’estrema periferia o in Comuni limitrofi è il mezzo ideale.

Restando in tema, la Società che gestisce il servizio pubblico dei trasporti ad Amsterdam è la GVB ed opera con quattro linee della metropolitana, molto efficienti, che collegano il centro con le periferie. Clicca qui per maggiori info.

i tram d amsterdam

La GVB opera anche con 12 linee di autobus fino a mezzanotte. Dopo tale orario scattano le tratte notturne con tariffe speciali ed i tram che con le sue 14 linee rappresentano il mezzo migliore per spostarsi sia nel centro della città sia verso zone più periferiche. Ricordati, infine, che a bordo dei tram non è possibile pagare in contanti ma solamente tramite carta di pagamento se decidi di acquistare il titolo di viaggio sul mezzo e che dovrà essere convalidato sia quando sali sia prima di scendere.  

Consigli utili

Esistono, quindi, vari modi per muoverti in città e ti sarai reso conto che utilizzare i trasporti pubblici ha un certo costo. Il mio consiglio è quello di acquistare la I Amsterdam City Card. Oltre a passeggiare e noleggiare una bicicletta per girare in città, potresti provare dei mezzi alternativi come i traghetti o il water taxi o considerare i pullman rossi turistici, quelli a due piani, i cosiddetti hop on-hop off che effettuano dei tragitti turistici pensati per ammirare le bellezze della città e che ti consentono di salire e scendere, nell’arco della giornata, dal mezzo per esplorare più approfonditamente per poi riprenderlo alle fermate successive previste.  

Se vuoi utilizzare l’auto, ti avverto che sono molte le zone dove non potrai accedere ed i parcheggi sono generalmente abbastanza cari, soprattutto nelle zone più vicino al centro. Con l’applicazione parkopedia sul cellulare che ho citato nell’articolo, sono riuscito a trovare delle buone soluzioni. Sappi comunque che ci sono anche alcuni parcheggi, soprattutto in periferia vicino le stazioni, che offrono la possibilità della sosta combinata con l’uso delle metro di pagare soltanto un euro l’intera giornata se parcheggi dopo le 10 del mattino. Li riconoscerai per via della sigla P+R (Park & Ride) clicca Qui per maggiori informazioni.

Bene amico viaggiatore spero di averti fornito qualche informazione utile per il tuo prossimo viaggio ad Amsterdam, non mi rimane che salutarti, invitandoti, come sempre a seguirmi e a condividere questo articolo sui tuoi social per aiutermi a far crescere questo sito.

A presto.

Lascia un commento

Chiudi il menu
error: